CELEBRATO IL 35° ANNIVERSARIO DELLA NATO E-3A COMPONENT

L’Aeronautica Militare ha partecipato all'evento con due F-2000 Eurofighter, un velivolo Gulfstream G550 CAEW ed un P-180.

Velivolo NATO E-3A AWACS con livrea celebrativa

3 Luglio 2017 - Sono terminate oggi, con il saluto agli equipaggi di 66 velivoli provenienti da 15 nazioni, le celebrazioni per il 35° anniversario della NATO E-3A Component a Geilenkirchen (Germania).

Le celebrazioni sono iniziate nella serata di giovedì 29 giugno con il Großer Zapfenstreich, eseguito al crepuscolo dal Bundeswehr (nome ufficiale delle Forze Armate federali tedesche) così come avviene in occasione di eventi speciali, quale ad esempio la nomina di un nuovo Presidente Federale.

Venerdì 30 giugno si è invece tenuta, alla presenza del Supreme Allied Commander in Europe (SACEUR), Generale Curtis M. Scaparrotti, la cerimonia ufficiale per i 35 anni della E-3A Component seguita dal benvenuto agli equipaggi dei velivoli che sono atterrati in sequenza sulla pista dell’aeroporto militare per prendere posto nell’area della mostra statica aperta al pubblico.

L’Aeronautica Militare ha partecipato all'evento con due F-2000 Eurofighter del 37° Stormo di Trapani, con il velivolo Gulfstream G550 CAEW ed il P-180 del 14° Stormo di Pratica di Mare (Rm).


Il Generale K. Stoye, comandante della E-3A Component ha ringraziato i presenti per aver preso parte alla celebrazione di un così importante evento, ricordando quanto la E3-A Component sia oggi impegnata nelle missioni di sorveglianza dei confini dell’Alleanza Atlantica. Parole sottolineate anche dal Generale C.M. Scaparrotti e da Mr. Ernest Herold, Deputy Assistant to the Secretary General for Defense Investment Division.

Alla cerimonia per l’Italia erano presenti il Generale di Corpo d'Armata Farina, comandante del NATO JFC di Brunssum, il Generale di Divisione Aerea Miniscalco, vice comandante il Comando Squadra Aerea, il Generale di Brigata Aerea Morando, addetto militare a Berlino e il Console d’Italia Dr. Lolli.

Gli eventi celebrativi si sono susseguiti nelle giornate di sabato e domenica con l’apertura al pubblico dell’aeroporto militare dove, oltre alla mostra statica di tutti i velivoli, i visitatori (oltre 37.000 presenze) hanno potuto assistere a concerti, esibizioni, incontrare il personale militare e non ultimo visitare le aree espositive che ogni Nazione ha organizzato con finalità promozionali.

Nella doppia tenda italiana erano presenti: il Comune di Norcia invitato dal contingente italiano dell’A.M. di Geilenkirchen in rappresentanza di tutti i comuni colpiti dai disastrosi eventi sismici dello scorso anno; aziende nazionali e del territorio di Trapani ove ha sede la FOB della E-3A Component.


L’attività benefica ha permesso alla norcineria indicata dal Comune di Norcia di promuovere i propri prodotti all’estero ed impersonificare l’emblema della rinascita delle attività produttive in quei territori così duramente provati dal terremoto. L'iniziativa ha rappresentanto un simbolico abbraccio di tutta la comunità italiana di Geilenkirchen ai connazionali che lavorano duramente per superare le difficoltà post-terremoto.

Nelle fasi di chiusura delle celebrazioni, il Generale Miniscalco ha voluto incontrare tutto il personale dell'Aeronautica Militare che presta servizio presso la E-3A Component (circa 70 tra uomini e donne).

Il Generale Miniscalco nel suo discorso ha sottolineato l’impegno di tutti i militari in azzurro per il significativo contributo professionale ed umano espresso all’interno della NAEW&CF. A dimostrazione di ciò, il Generale Miniscalco ha evidenzianto che recentemente sia il Segretario Genarale della NATO che il SACEUR hanno riconosciuto al tutto il personale di Geilenkirchen importanti riconoscimenti per il lavoro svolto. L’Italia, ha concluso il Generale Miniscalco nel suo intervento, fornisce un contributo sempre più strategico all'interno dell'Alleanza Atlantica, grazie anche allo sviluppo della propria capacità di Airborne Early Warning con il Gulfstream G550 CAEW di recente acquisizione.

Fonte, Immagini: Aeronautica Militare

Nessun commento

Powered by Blogger.