AERONAUTICA: INTENSA ATTIVITÀ ANTINCENDIO IN SICILIA PER L'80° CENTRO SAR

Gli elicotteri HH-212 dell'Aeronautica Militare sono intervenuti negli ultimi giorni per fronteggiare gli incendi scoppiati nelle province siciliane.

Aeronautica Militare incendi sicilia
Elicottero HH-212 Aeronautica Militare (Photo credit: Aeronautica Militare)

Gli elicotteri dell'Aeronautica Militare stanno operando da diversi giorni in Sicilia, in supporto alla Protezione Civile, per domare vasti incendi che sono scoppiati nella regione.

Uomini ed elicotteri dall'80° Centro SAR di Decimomannu (Ca), attualmente schierati presso la Base aerea di Trapani Birgi per fronteggiare le emergenze incendi nel Sud Italia, stanno fornendo un contributo fondamentale per spegnere le fiamme che da giorni stanno divampando in diverse zone della Sicilia.

Il 23 Luglio, su richiesta della Protezione Civile, un elicottero HH-212 è decollato da Trapani Birgi per fornire supporto alle attività di spegnimento di un incendio scoppiato nella zona di Custonaci, in provincia di Trapani, effettuando una ventina di sganci d'acqua sulla zona colpita. Il giorno seguente gli uomini dell'Aeronautica Militare sono intervenuti nuovamente per proseguire l'attività.

Il 24 Luglio lo stesso elicottero HH-212 è intervenuto nel palermitano, una della zone maggiormente colpite nelle ultime ore, per concorrere alle operazioni di spegnimento del vasto incendio che sta flagellando la zona di Grotta del Bosco, nel comune di Carini.

Il velivolo è decollato poco dopo le 16.00 dall'aeroporto siciliano per effettuare una serie di sganci d'acqua sul luogo dell'incendio.

Le missioni si svolgono in coordinamento tra il Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico (Fe), il Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) della Protezione Civile ed il Comando Operativo di Vertice Interforze (COI) della Difesa. Sono oltre centro gli sganci già effettuati in diverse località dell'isola.

L'antincendio è una della capacità duali che l'Aeronautica Militare, in concorso con le altre FFAA, mette quotidianamente a disposizione della collettività nazionale nei casi di pubblica utilità o in occasione di calamità.

Testo: Matteo Sanzani

Nessun commento

Powered by Blogger.