CAMBIO DI COMANDO AL 4° STORMO A.M.

Lunedì 6 Settembre, presso l’aeroporto “A. Baccarini” sede del 4° Stormo ”Amedeo d’Aosta”, si è svolta la cerimonia per l’avvicendamento al vertice dello Stormo che ha visto il Colonnello Enrico Pederzolli cedere il comando al Colonnello Marco Lant.
L’evento è stato presieduto dal Comandante della Squadra Aerea, Generale di Squadra Aerea Franco Girardi ed ha visto la partecipazione del Comandante delle Forze da Combattimento, Generale di Divisione Aerea Claudio Gabellini, nonché di tutte le maggiori autorità civili, religiose e militari della città di Grosseto.


Nel corso del proprio intervento il Colonnello Pederzolli, salutando il personale del 4° Stormo, ha espresso un sentito ringraziamento per il sostegno e il consenso ricevuto durante gli anni trascorsi presso lo Stormo toscano, grazie al quale sono stati raggiunti importanti risultati.
"Questi due anni sono stati caratterizzati da un contesto nazionale ed internazionale critico per la presenza di minacce alla sicurezza interna e per la presenza di conflitti armati in Stati molto vicini all'Italia. Ciò ha comportato che ci fosse richiesto di garantire una maggiore prontezza; ci ha richiesto un aumento del volume di attività per essere capaci contemporaneamente sia di proiettare una credibile capacità di difesa aerea all'estero nell'ambito degli impegni derivanti dalle alleanze, sia di garantire il nostro compitio primario ed imprescindibile di difesa dello spazio aereo italiano h24, 365 giorni all'anno. Servizio di allarme che, mai come in questo periodo, ha richiesto numerosi interventi reali che ci hanno visti impegnati con richieste che andavano dalla assistenza a velivoli di linea in difficoltà fino ad interventi più complessi e delicati di controllo su velivoli stranieri."
Il Colonnello Lant, successivamente, ha preso la parola evidenziando l’orgoglio di aver ricevuto un così prestigioso incarico; durante il proprio intervento, ha inoltre chiesto al personale lo stesso supporto, volontà e dedizione dimostrati negli anni, allo scopo di raggiungere sempre nuovi e più prestigiosi traguardi che interesseranno lo Stormo, evidenziando come “lo spirito che anima e animerà le azioni di ciascuna donna e uomo del 4° Stormo sarà quello di espletare la propria missione con eccellenza, consci del fatto che solo lavorando insieme verso un obiettivo comune protremo essere all’altezza delle sfide che il futuro ci riserva.”
Al termine degli interventi, ha preso la parola il Generale di Squadra Aerea Franco Girardi, che ha ringraziato il Colonnello Pederzolli per l’ottimo lavoro svolto e ha confermato la fiducia del vertice della Forza Armata al Colonnello Lant, ricordando in fine le nuove sfide che attendono lo Stormo ed il suo personale tutto.
“Il Colonnello Pederzolli ha saputo operare con entusiasmo, coerenza ed encomiabile impegno in un periodo di grande trasformazione e di forte crescita per il Reparto. Sono stati ottenuti risultati di assoluta eccellenza che premiano il lavoro e la dedizione con i quali tutto il personale del 4° Stormo si è prodigato, conseguendo ogni obiettivo assegnato. Sotto la sua guida autorevole, lo Stormo ha confermato di meritare a pieno titolo una posizione d’élite nei reparti operativi dell’Aeronautica Militare: a lui e a tutti voi, quindi, rivolgo il plauso della Forza Armata e mio personale. Al Colonnello Lant desidero confermare la mia piena fiducia, consapevole che saprà assolvere il delicato incarico con massimo impegno e lungimiranza; sono inoltre certo che potrà fare affidamento sulla partecipazione generosa e capace di tutto il personale del 4° Stormo”. Il Generale Girardi ha quindi concluso il proprio intervento ringraziando le famiglie del personale militare che, con il proprio sostegno morale, sono vicine nell’impegno quotidiano e condividono sacrifici e soddisfazioni dei loro cari.
Il compito principale del 4° Stormo è di concorrere al dispositivo integrato, nazionale e NATO, che garantisce la difesa aerea dei cieli nazionali 24h/24, 365 giorni l’anno. Inoltre, lo Stormo si occupa di formare i piloti che saranno assegnati alle linee volo Eurofighter.

Fonte: Aeronautica Militare

Nessun commento

Powered by Blogger.