IL NUOVO CACCIA RUSSO T-50 ENTRERA' IN SERVIZIO NEL 2017

Stando alle dichiarazioni del comandante delle Forze Aeree Russe Generale Viktor Bondarev, le consegne del nuovo caccia stealth T-50 (PAK-FA) inizieranno già dal prossimo anno.


Il PAK-FA è destinato ad essere il successore di MIG-29 e Sukhoi 27 nella futura flotta dell’aeronautica russa, si tratta un caccia monoposto di quinta generazione, il primo velivolo russo ad utilizzare la tecnologia stealth, progettato per fornire super-crociera ed alta manovrabilità unitamente ad un’avionica avanzata.
Nelle ultime settimane i media russi hanno riferito del lancio del sesto prototipo di T-50 e di altri cinque prototipi in fase avanzata di montaggio, oltre ai cinque in test di volo.
L’ambizioso progetto è stato avviato nel 2001, dopo che il Dipartimento della Difesa russo ha reso noto le caratteristiche necessarie per il nuovo caccia basandosi sull’esperienza acquisita durante lo sviluppo di SU-27 e MIG-31.
Si è puntato su una migliore manovrabilità, paragonabile, se non addirittura migliore, a quella del SU-27 e sulla capacità di volare a velocità supersoniche senza l’utilizzo del postbruciatore, grazie ad un impianto che permette d’incrementare significativamente la massima spinta del motore, senza aumentare il consumo di carburante.
Una vasta gamma di missili guidati a lungo raggio, un sistema avanzato a scansione elettronica coadiuvato da un radar multi-elemento a 360 gradi che permette al pilota di visualizzare tutte le informazioni sul display principale, rendono il velivolo adatto ad ogni tipo di missione.
A questi va aggiunta la capacità del T-50 di attaccare obiettivi senza l’utilizzo del radar.
Il 2017, data di entrata in servizio del caccia stealth, segnerà anche l’avvio della produzione di serie, mentre i velivoli SU-27, già in servizio presso varie nazioni, saranno aggiornati ed adattati per raggiungere un livello simile a quello del T-50.
L’imminente entrata in servizio del PAF-KA andrà a ridimensionare la supremazia aerea della NATO; la difesa russa potrà infatti contare anche sui caccia SU-30 e SU-35 aggiornati, garantendosi una sufficiente forza deterrente verso eventuali aggressioni da parte di altri paesi.

Nessun commento

Powered by Blogger.