CELEBRATA A CIVITAVECCHIA LA GIORNATA DELLA MARINA

Presenti alla celebrazione il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il Ministro della Difesa, sen. Roberta Pinotti, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, e il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Valter Girardelli.

Nave Garibaldi ormeggiata al Porto di Civitavecchia in occasione della Giornata della Marina 2017

9 Giugno 2017 - Si è svolta oggi, nel porto di Civitavecchia, la celebrazione della Giornata della Marina, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, della Ministra della Difesa, senatrice Roberta Pinotti, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano e del Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Valter Girardelli e delle principali cariche istituzionali.


Al suo arrivo sul luogo della cerimonia, il Capo dello Stato si è recato in visita a bordo di nave Italia, dove ad accoglierlo erano presenti l'equipaggio e i ragazzi del progetto “Mari e dolci onde” dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù nell'ambito del programma "Tender to Nave Italia".

Il Presidente Mattarella, dopo aver passato in rassegna le unità navali presenti in rada, ha raggiunto il palco d'onore per la cerimonia di consegna delle onorificenze e delle Bandiere di combattimento a nave Alpino e nave Carabiniere, dove una formazione di tre Harrier AV-8B ha sorvolato il luogo della cerimonia.

Durante il suo intervento il Capo di Stato Maggiore della Marina ha sottolineato che la giornata di oggi "testimonia come la Marina sia al servizio della collettività, e da questa ne trae forza, spunto e ragione di esistere, e di cui è parte integrante".




L'Ammiraglio Girardelli ha ribadito poi che la Giornata della Marina sono da considerarsi "di tutti i cittadini del nostro Paese, la cui storia, la cui cultura, le cui sorti, anche economiche, sono indissolubilmente legate al mare. Viviamo nel cosiddetto 'secolo blu', dove lo sviluppo economico, tecnologico, sociale dell'intero pianeta, si basa in maniera sempre più funzionale e determinante sul mare e sul cluster marittimo".

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa ha voluto sottolineare come "La Marina Militare sia una componente viva e dinamica, con uno straordinario capitale umano composto da Ufficiali, Sottufficiali, Graduati e Marinai, che hanno sempre meritato il plauso delle Istituzioni, in Italia e all’estero, e che sapranno continuare, in maniera generosa e consapevole, a dare il proprio apporto allo Strumento militare interforze. Equipaggi che operano spesso in silenzio e lontano dalla Madre Patria, sopra, sotto e sulla superficie dei mari. A loro, ai fucilieri, agli incursori e ai subacquei, al personale logistico, di supporto e del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, ai dipendenti civili e ai marinai delle associazioni combattentistiche e d’arma, vanno oggi il mio pensiero, la mia riconoscenza, la mia gratitudine e la vicinanza dei colleghi delle Forze Armate sorelle. Nel rinnovare il più sincero ringraziamento per quanto fatto ogni giorno a favore della collettività, formulo, al Capo di Stato Maggiore e a tutti loro, i miei migliori auguri e auspici".



Successivamente, la Ministra Pinotti ha sottolineato, nel corso del suo intervento, come l'Ammiraglio Girardelli stia "attuando con misura e lungimiranza quanto deciso dal Parlamento, allorquando si è compiuto uno sforzo straordinario per assicurare le risorse necessarie al rinnovamento materiale della flotta. Già ora abbiamo dei tangibili risultati di questo impegno che tutto il Paese ha assunto: la piena operatività di Nave Alpino e di Nave Carabiniere, rappresenta un ulteriore passo verso la Marina del futuro, quella che costruiamo in questi anni, valorizzando le straordinarie competenze dei nostri cantieri e l’ingegno dei progettisti. Ieri ho visitato la direzione costruzioni navali di FINCANTIERI (ndr) e ho visto tanti nuovi assunti, frutto della Legge navale e degli investimenti che stiamo facendo".

Dopo gli interventi la cerimonia è proseguita con il conferimento delle seguenti onoreficienze: Medaglia di Bronzo al valor Civile e Medaglia d’Oro al merito Civile alla Bandiera di Guerra della Marina e delle Forze Navali,
Medaglia d’Argento al Valor di Marina al tenente di vascello Stefano La Mela, Medaglia d’Argento al Valor di Marina al 1° maresciallo Domenico Lombardi, Medaglia d’Argento al Valor di Marina al capo di 2^ classe Riccardo Taurelli.

La giornata è quindi proseguita con la consegna delle Bandiere di Combattimento alle due FREMM (Fregate Europee Multi Missione). Dopo aver ricevuto in dono dal presidente dell'ANMI i cofani porta bandiera, il comandante di nave Alpino, capitano di fregata Marcello Grivelli, e il comandante di nave Carabiniere, capitano di fregata Francesco Pagnotta, hanno ricevuto in dono dai presidenti dell'Associazione nazionale Alpini e dell'Associazione nazionale Carabinieri le Bandiere di combattimento.

Dopo essere stati benedetti dall’Ordinario Militare, S.E. Monsignor Santo Marcianò, i vessilli di guerra sono stati portati a bordo delle due unità e successivamente issati a riva per poi essere riposte dai Comandanti nei rispettivi cofani portabandiera.

Fonte, Immagini: Marina Militare

Nessun commento

Powered by Blogger.