GLI EUROFIGHTER SPAGNOLI RAGGIUNGONO GLI USA

Durante il volo i caccia sono stati scortati da due KC-767 dell’Aeronautica Militare Italiana.


Formazione di Eurofighter spagnoli durante il volo verso gli USA

Il 20 Febbraio scorso otto Eurofighter dell’Ejercito del Aire spagnolo sono giunti a Nellis Air Force Base (Nevada) per partecipare alla seconda parte dell’Esercitazione Red Flag.

Per compiere la trasvolata atlantica, come già preannunciato qui, i Typhoon sono stati accompagnati da due velivoli tanker KC-767 dell’Aeronautica Militare italiana, grazie ai quali il viaggio verso gli USA si è limitato a soli tre stop a terra.


La trasferta degli Eurofighter, appartenenti ai gruppi Ala 11 e Ala 14, ha avuto inizio lo scorso 18 Febbraio con un primo volo di circa 2 ore e 50 minuti in cui è avvenuto un unico rifornimento dai tanker italiani.


Il giorno seguente, 19 febbraio, i velivoli hanno attraversato l'Oceano Atlantico raggiungendo la base aerea di Norfolk (Virginia), il viaggio è stato effettuato in due formazioni di quattro Eurofighter ciascuna, ognuna di esse accompagnata da un KC-767.

Il volo è avvento ad un'altitudine compresa tra 24.000 e 26.000 piedi, mantenendo una velocità costante di Mach 0,73 come richiesto dalla procedura per viaggi di questo tipo. Il tragitto si è concluso in 6 ore e 30 minuti.


Infine, il 20 Febbraio, le due formazioni di EFA e relativi KC-767 hanno terminato l’ultima tratta da Norfolk a Nellis con un volo di circa 4 ore e 45 minuti e due rifornimenti in volo per ciascun velivolo.

Durante le prime due tappe, un gruppo SAR composto da un P-3 Orion e due CN-235 VIGMA ha seguito la stessa rotta dei caccia per poter intervenire in azioni di salvataggio qualora necessario.

In parallelo, tra il 17 e 22 Febbraio, anche due C-130 hanno compiuto la stessa rotta (Satagozza-Nellis) per un totale di 25 ore di volo, anch’essi prenderanno parte alla fase operativa dell’esercitazione. Infine, un Airbus A-310 si è occupato del trasporto di tutto il personale militare necessario al supporto dei velivoli spagnoli durante l’addestramento negli USA.


La Red Flag 17-2 si svolgerà tra il 27 febbraio e l’11 marzo prossimi, i velivoli dell’Aeronautica spagnola sono giunti sul luogo con una settimana di anticipo per poter effettuale alcuni voli di familiarizzazione.


Testo: Matteo Sanzani
Fonte e Immagini: Ejercito del Aire

Nessun commento

Powered by Blogger.