HARRIER DELLA MARINA MILITARE PERDE POTENZA DURANTE IL DECOLLO

Incidente senza feriti nella base aerea di Grottaglie: il velivolo della Marina Militare ha urtato la palizzata in seguito a perdita di quota durante il decollo.

Harrier Marina Militare incidente Grottaglie
Incidente per la Marina Militare: un Harrier perde potenza durante il decollo.

Giovedì 22 Febbraio 2018 - Un velivolo AV-8B Harrier II Plus della Marina Militare ha perso potenza durante la fase di decollo urtando la recinzione della base militare di Grottaglie (Taranto). Secondo quanto riportato da Repubblica.it, il velivolo a decollo verticale si stava alzando in volo per eseguire una missione di addestramento programmata quando è avvenuto l'incidente. Nessuno è rimasto ferito, solo un danno alla recinzione. In via precauzionale, il velivolo è subito rientrato alla base.

Il quotidiano online fa inoltre sapere che i tecnici della Marina Militare hanno subito avviato i dovuti accertamenti per individuare le cause dell'accaduto. Non è la prima volta che i velivoli di Grottaglie manifestano problemi tecnici: secondo trnews.it ad aprile del 2014 un velivolo Harrier è stato costretto ad effettuare un'atterraggio di emergenza a causa di un’avaria all’equipaggiamento elettronico. Il pilota ha lanciato immediatamente l’allarme alla torre di controllo per poter attivare la squadra antincendio della base, pare infatti che l'aero avrebbe rischiato di incendiarsi in aria.

Ricordiamo inoltre che in passato la Marina Militare ha perso due velivoli per incidenti: a marzo del 2002 un Harrier del Grupaer di Grottaglie è uscito di pista in fase di atterraggio terminando la sua corsa in una pineta adiacente all’aerostazione civile. Durante la manovra il pilota si è eiettato senza riportare lesioni gravi, mentre il velivolo ha subito seri danni strutturali.

Il secondo grave incidente è avvenuto a luglio del 2010 quando un AV-8B Plus con a bordo l'allora comandante del Grupaer di Grottaglie, è caduto in mare al largo delle coste calabresi a causa di un problema tecnico. Fortunatamente anche in questo caso il pilota è riuscito ad eiettarsi senza riportare gravi ferite.

L'Italia ha inizialmente acquistato 18 velivoli Harrier di cui 2 TAV-8B Harrier II (biposto) e 16 AV-8B Harrier II Plus (monoposto), di questi ultimi ne restano 14.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Testo: Matteo Sanzani

Nessun commento

Powered by Blogger.