L'AVES IN VOLO PER SALVARE UNA VITA

Elicottero del 4° Reggimento Aviazione dell'Esercito "Altair" impiegato per un trasporto d'urgenza di una bimba in gravi condizioni.

aves esercito italiano volo sanitario
Elicottero del 4° Reggimento AVES "Altair" impiegato per un trasporto d'urgenza.

Nella giornata del 27 febbraio, alle 15:30 circa, il Primario della Centrale Provinciale di Emergenza, Dott. Ernst Fop, in coordinamento con il Commissario del Governo della Provincia di Bolzano, Prefetto Dott. Vito Cusumano, ha richiesto l’intervento di un elicottero del 4° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Altair”, per un trasporto sanitario di urgenza.

Il paziente, una bambina cardiopatica di 6 anni, ricoverata presso l’ospedale di Bolzano in gravi condizioni per una sepsi da polmonite, aggravatasi in seguito ad una crisi respiratoria, richiedeva il trasferimento urgente alla Clinica Pediatrica dell’ Ospedale Universitario di Padova per il ricovero in terapia intensiva nel reparto di cardiochirurgica pediatrica presente in loco.

Immediatamente, è stato attivato l’assetto di pronto intervento presente in base, un UH205A con equipaggio, dotato anche di capacità di intervento notturno, che, imbarcato il paziente e il personale sanitario trasportato in ambulanza presso la base del 4° “Altair”, è decollato alle 16.20.

Dopo un’ora, l’elicottero è atterrato all’aeroporto di Padova, dove un’ambulanza ha trasportato la bambina in imminente pericolo di vita e il team sanitario presso la clinica dove è stata sottoposta alle adeguate cure.

Il trasporto sanitario d’urgenza rientra tra i compiti istituzionali che l’Esercito assolve in favore della popolazione, impiegando i suoi elicotteri, in questo caso quelli del 4° reggimento Aviazione dell’Esercito “Altair”, in caso di necessità ed urgenza e quando sono in pericolo delle vite umane.

La prontezza e la professionalità con cui il personale del 4° “Altair” affronta queste delicate missioni di volo, contraddistingue l’operato del reggimento e dimostra come l’Esercito sia una risorsa su cui fare affidamento in ogni circostanza.

Fonte, Immagine: Esercito Italiano

Nessun commento

Powered by Blogger.