LA MARINA MILITARE PARTECIPA ALL'ESERCITAZIONE EMERALD MOVE 2016

Dal 3 al 14 ottobre, si svolgerà nelle acque del mar Tirreno centrale e presso il poligono di Capo Teulada, l'esercitazione Emerald Move 2016 (ERMO 16).


Un evento addestrativo internazionale a cui partecipano le Marine delle Nazioni che aderiscono alla European Amphibious Initiative (EAI), coordinata dalla Marina Militare Italiana, con un dispiegamento di circa 4000 uomini e donne impegnati sia a bordo delle unità navali, sia a terra.
L'Italia partecipa con Nave Cavour, sede di comando e controllo della costituita forza anfibia, nave Carabiniere, nave San Giorgio, il sommergibile Venuti, una aliquota di 400 fucilieri della Brigata Marina San Marco e 71 lagunari del Reggimento Lagunari Serenissima di Venezia.
Gli altri Paesi partecipanti sono la Francia con la LHD FS Mistral e 200 marines, l'Olanda con la LPD HNLMS Rottherdam e 117 marines, la Spagna con la LHD SPS Juan Carlos I, la FFG SPS Numancia e 400 marines, la Turchia con la LST Osmangazi e 80 marines, il Regno Unito con 28 marines, il Portogallo con 90 marines ed il Belgio con 121 marines.
Inoltre l'evento addestrativo sarà reso ancora più complesso da una componente aerea composta da 9 velivoli AV8B Plus (italiani e spagnoli) e 18 elicotteri di vario tipo imbarcati sulle Unità Navali.
Tra le finalità della ERMO 2016 vi è quella di testare la capacità "Expeditionary" della forza da Sbarco dell'European Amphibious Initiative e allo stesso tempo la capacità di una forza anfibia di sostenersi facendo leva proprio sul supporto fornito dalle navi in mare, mentre l'obiettivo finale dell'addestramento congiunto tra le diverse Marine e diverse forze da sbarco è quello di raggiungere una piena integrazione ed operatività in grado di esprimere una forza anfibia europea.

Fonte e Immagine: Marina Militare

Nessun commento

Powered by Blogger.