5 VELIVOLI T-346 SI ADDESTRANO NELL'ISOLA DI PANTELLERIA

Mattinata con il naso all'insù per gli abitanti dell'isola di Pantelleria, dove oggi, a riprova delle rinnovate capacità quale avamposto logistico nel cuore del Mediterraneo del Distaccamento Aeroportuale dell'Aeronautica Militare, hanno posato le ruote, per la prima volta tutti insieme, ben cinque nuovi velivoli Aermacchi T-346 in forza al 212° gruppo del 61° Stormo di Galatina.


L'out & back, durato solo poche ore, ha permesso infatti sia a quattro giovani piloti, destinati ai velivoli caccia di ultimissima generazione, di perfezionare il proprio addestramento attraverso la pianificazione, la navigazione e le procedure di atterraggio e decollo su un aeroporto militare dalle caratteristiche certamente peculiari, sia al personale del Distaccamento Aeroportuale di testare praticamente i tanti aspetti operativi e logistici necessari per fornire assistenza a così tanti velivoli caccia contemporaneamente.
Un successo addestrativo da ambo le parti.
Il Distaccamento Aeroportuale Pantelleria assicura l'assistenza ai velivoli militari nazionali ed internazionali in transito o di passaggio, garantisce il servizio meteorologico sull'isola e il funzionamento dell'Aeroporto Militare aperto al traffico civile e mantiene in efficienza l'Ente, di notevole valore sia strategico che architettonico.
Quale Forward Logistic Support dell'Operazione europea EUNAVFOR MED, inoltre, il Distaccamento rappresenta un vero e proprio avamposto interforze e internazionale per le forze comunitarie impegnate nel Mediterraneo al fine di evitare tragedie in mare derivanti dal traffico di esseri umani.

Fonte e Immagine: Aeronautica Militare Italiana

Nessun commento

Powered by Blogger.