IL MYANMAR ACQUISTA IL JF-17 THUNDER

Erano già trapelate alcune indiscrezioni durante il Paris Airshow dello scorso anno, ma ora la conferma arriva dagli organi di stampa locali: il Myanmar sarà il primo cliente oltre al Pakistan ad utilizzare il JF-17 Thunder.


Allo scopo di espandere le sue capacità di difesa, il governo del Myanmar ha ordinato al Pakistan 16 aerei da combattimento ad un prezzo complessivo di oltre mezzo miliardo di dollari USA. Altre nazioni del Sud-Est asiatico: Filippine, Indonesia e Malesia, hanno mostrato il loro interesse per il JF-17, ma per ora nessuna conferma circa un probabile acquisto.
Il Thunder è stato progettato e sviluppato dalla Aviation Industry Corp of China per soddisfare il requisito del Pakistan di un jet supersonico da combattimento leggero e dal prezzo conveniente. Attualmente sono prodotti per la Pakistan Air Force dalla Pakistan Aeronautical Complex (PAC), un importante impresa del settore aerospaziale.
PAC ha già prodotto, in collaborazione con la Cina, 50 JF-17 Block I per la Pakistan Air Force, che ha un contratto per ulteriori 50 JF-17 Block II, nel 2015 sono stati 16 gli aerei prodotti nella versione più evoluta.
Il Block II possiede sistemi d'arma ed avionica avanzati ed è inoltre dotato di capacità di rifornimento in volo, da inizio 2018 è inoltre prevista la messa in produzione del Block III.
Secondo il presidente della PAC Marshal Javaid Ahmed, la vendita al Pakistan ha rappresentato una "pietra miliare" nella storia dell'aviazione del paese.
Nel complesso, PAC e il suo partner cinese prevedono una vendita di 300 JF-17 in un prossimo futuro, in quanto le caratteristiche multiruolo ed il prezzo contenuto del JF-17 lo rendono appetibile a molte nazioni.

Nessun commento

Powered by Blogger.